Dal mondo / America

Commenta Stampa

Avvelenò i figli: condannato a 100 anni di reclusione


Avvelenò i figli: condannato a 100 anni di reclusione
22/05/2009, 16:05

E' stato condannato a 100 anni di reclusione, William Cunningham, 42 anni, con l'accusa di avere tentato di uccidere i propri figli. L'uomo fece mangiare ai bambini (che all'epoca dei fatti, nel 2006, avevano rispettivamente 18 mesi e 3 anni) delle zuppe in scatola marca Campbell, avvelenate con un mix di farmaci. In questa maniera Cunningham intendeva chiedere un risarcimento danni alla società che aveva prodotto la zuppa. Ma i bambini sopravvissero, anche se riportarono danni permanenti ai polmoni.
A quel punto iniziarono le indagini, e la Polizia si accorse subito che la responsabilità era del padre dei due bambini, che pertanto fu arrestato ed oggi è stato condannato a 100 anni di reclusione, per il delitto da lui commesso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©