Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

7 anni di lavoro prima di accorgersi che mancava un pezzo

Azienda di puzzle crea una tessera ad hoc per un appassionato


Azienda di puzzle crea una tessera ad hoc per un appassionato
19/05/2010, 16:05

LONDRA - Non credo si possa immaginare la delusione che si può provare nel fare un puzzle di 5000 pezzi, lavorandoci 7 anni, per poi scoprire che manca l'ultimo pezzo necessario a concludere tutto. E' quello che è successo al pensionato inglese Jack Harris, 86 anni ed appassionato di puzzle. Nel 2002 la nuora gli regala questo puzzle che, una volta completato, rappresenta il quadro "Il ritorno del figliuol prodigo" del pittore inglese James Joseph Jacques Tissot. Harris comincia a lavorarci, mettendo pezzo su pezzo, per sette lunghi anni, prima di scoprire che il puzzle non può essere completato perchè manca una tessera. La prima reazione è di prendersela con chi sta in casa con lui: con i cani, rei di essersela mangiata; poi la badante, accusata di avergliela persa; infine con ogni membro della sua famiglia che avesse frequentato la casa. Alla fine l'86enne inglese ha scritto alla Falcon Games LTD, la società produttrice del puzzle. La quale ha dimostrato di avere un cuore: non essendo più in produzione quel puzzle, è andata a recuperare il disegno originale e ha costruito il pezzo mancante, permettendo così ad Harris di completare il suo capolavoro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©