Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Al Arabiya parla di 127 morti e 450 feriti

Baghdad: 5 attentati dinamitardi in pochi minuti, è strage


Baghdad: 5 attentati dinamitardi in pochi minuti, è strage
09/12/2009, 10:12

BAGHDAD - Una serie di esplosioni hanno stravolto la mattinata a Baghdad: ben cinque, intorno alle 10.25 ora locale (le 8.25 in Italia). Tutti i bersagli erano obiettivi sensibili: il Ministero dell'Interno (due bombe), il Ministero del Lavoro e il Ministero delle Finanze, recentemente spostato in quanto l'edificio originario era stato reso inagibile da un altro attentato kamikaze. Il quinto attentato è avvenuto con un'auto imbottita di esplosivo, il cui guidatore l'ha fatta saltare in aria nei pressi di un checkpoint cittadino.
Il bilancio è tragico: Al Arabiya, citando fonti locali, parla id 127 morti e 450 feriti, come bilancio provvisorio. Meno "drammatico", ma pur sempre pesantissimo quello ufficiale: 63 morti e oltre 500 feriti; di questi un centinaio già dimessi. Ma restano ancora decine se non centinaia di dispersi, per lo più persone sepolte sotto le macerie delle facciate degli edifici crollati.
Come si vede, anche se il ritiro dei soldati americani va avanti - dal 30 giugno corso le truppe si sono concentrate in accampamenti ai margini delle città o fuori dai perimetri abitati - l truppe di sicurezza irachene non sono assolutamente in grado (e forse neanche lo vogliono) di fermare questi attentati, che insegnano alla popolazione civile chi è che comanda

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©