Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'accusa dell'Antitrust

Banche francesi condannate a pagare una multa di 400milioni


Banche francesi condannate a pagare una multa di 400milioni
20/09/2010, 20:09

Collusione illegale sui costi degli assegni. È questa la causa che ha condannato alcune banche francesi al pagamento di una multa da 400 milioni. I costi non dovuti venivano fatti pagare ai clienti per l'utilizzo degli assegni.
Lo ha annunciato oggi l'Antitrust d'Oltralpe.
La banca Bcpe, ad esempio, deve pagare 91 milioni mentre il Credit Agricole ne paghera' 83 di milioni.
Gli istituti di credito si sarebbero messi illegalmente d'accordo nel 2002 di fare pagare un costo di 0,043 euro per assegno.
Il sovrapprezzo fu abolito nel 2007 quando l'Antitrust ha iniziato ad investigare la vicenda. Ora le banche hanno un mese di tempo per decidere se ricorrere in appello.
In particolare l'Authority ha multato per ''intesa sui costi di trattamento degli assegni'' la Banque de France, la BPCE, la Banque Postale, BNP-Paribas, il Credit Mutuel, il Credit Agricole, il Credit du Nord, il Credit Industriel e Commercial, il Credit Lyonnais, HSBC e Societe' Generale.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©