Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Killer dei ratti premiato da Governo locale

Bangladesh: diventa idolo nazionale uccidendo topi


Bangladesh: diventa idolo nazionale uccidendo topi
01/10/2009, 21:10

Un vero e proprio serial killer. Mokhairul Islam, 40 anni, nato in Bangladesh, ha nel suo curriculum più di ottanta mila vittime.
Non si tratta di un nuovo "Jack lo sqaurtatore", ma di un "ammazzatopi" professionista.
Mokhairul ha ammesso di aver intrapreso una sorta di missione divina sulle sue spalle ed ha così passato gli ultimi mesi della propria esistenza ad ammassare cadaveri di topi.
Ben 83.450 le vittime, di cui per ogni una ha conservato un ricordo: la coda.
La strana notizia ha fatto il giro del Bangladesh, fino ad arrivare all'orecchio delle alte cariche dello Stato che il governo ha deciso di omaggiare il serial killer nazionale.
Per Mokhairul, sorpreso alla notizia di un interessamento del Governo, c'è stata una cerimonia ufficiale e una televisione a colori da 14 pollici come premio.
Il motivo di tante attenzioni è presto spiegato. Il Bangladesh ogni anno importa 3 milioni di tonnellate di cibo ma, secondo le stime del Ministero dell’Agricoltura, quasi 2 milioni finiscono rosicchiate dai topi.

Mokhairul è diventato così una sorta di eroe nazionale, anche se sembra si sia rimesso già al lavoro per continuare la sua "missione divina".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©