Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L'esplosione ha ferito 32 persone, tra cui 2 italiani

Benares, attentato tempio indù: morta bimba di 2 anni, feriti 2 italiani


Benares, attentato tempio indù: morta bimba di 2 anni, feriti 2 italiani
07/12/2010, 19:12

INDIA - Un ordigno di media intensità è esploso alle 18,30 (le 14 in Italia) a Benares, la città sacra indiana sul Gange nota anche come Varanasi. L'esplosione è avvenuta durante la cerimonia religiosa dell'Aarti, il rituale del bagno nel fiume Gange, a cui partecipavano diversi stranieri. La deflagrazione, localizzata sulla scalinata del tempio Dashashwamedh, ha fatto saltare pezzi di materiale volati molti metri lontano dal tempio, causando la morte di una bimba di 2 anni e il ferimento di 32 persone. Secondo quanto riferisce la Farnesina c’è anche un italiano tra i feriti, mentre secondo la Cnn gli italiani coinvolti sarebbero due e anche un giapponese sarebbe rimasto ferito. Il connazionale è ricoverato in un ospedale della città indiana ed è assistito da personale di fiducia dell’ambasciata d’Italia, riferisce il ministero degli Esteri sottolineando che le «sue condizioni di salute non destano particolare preoccupazione». L’ambasciata ha attivato tutti i canali per verificare l'eventuale coinvolgimento di altri connazionali nell’attentato.
Sembra che l'attentato sia stato rivendicato dal gruppo terroristico dei Mujaheddin indiani. Da un messaggio a numerosi organi d'informazione si apprende che l'attentato è stato realizzato per ricordare il 6 dicembre del 1992, quando fu demolita la moschea Babri di Ayodhya.
Il primo ministro indiano Manmohan Singh ha rivolto un appello alla calma assicurando che se «si è trattato di una provocazione di terroristi che non avrà alcun effetto».
Alla cerimonia quotidiana del Ganga aarti assistono ogni giorno dalle 2000 alle 3000 persone.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©