Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Risarcimento danni per i sopravvissuti ai crimini nazisti

Berlino, 800 milioni ai superstiti della Soah


Berlino, 800 milioni ai superstiti della Soah
29/05/2013, 20:24

Poco meno di 15 mila euro. È la cifra che il governo tedesco donerà alle persone sopravvissute ai crimini nazisti. A optare per questo risarcimento è stato il Ministero delle Finanze insieme con la Claims Conference, l'organizzazione che rappresenta le vittime del nazismo. I soldi verranno erogati dal 2014 al 2017.
La maggior parte delle persone sopravvissute alla Soah hanno vissuto, da bambini, traumi estremi, perdendo anche i parenti e trovandosi oggi da soli a convivere con quelle paure che porteranno sempre con loro.
Si tratta di "fondi importanti", dichiara Claims Conference, sopratutto ora che le vittime sono invecchiate e hanno sempre più bisogno di assistenza. "Questo gesto può rassicurare le vittime dell'Olocasuto", sostiene Stuart Eizenstat, ex ambasciatore americano che ha negoziato la cifra tra le parti. "Negli ultimi anni della loro vita queste persone devono sapere che si sta facendo di tutto per farli vivere con dignità dopo che la loro vita è stata scossa da incredibili traumi e sofferenze. Inoltre", ha concluso Eizenstat, "si tratta di una cifra notevole soprattutto considerando l'epoca di austerity che sta attraversando la Germania".
Finora i fondi erano destinati agli ebrei rinchiusi nei ghetti separati dal resto della città da mura. Ora invece i soldi andranno a tutti quegli ebrei discriminati nel lavoro, perseguitati, costretti a indossare la stella di David e costretti a vivere nella paura di un'imminente deportazione.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©