Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I nomi contenuti in un file offerti da un impiegato bancario

Berlino: offerti i nomi di 1500 evasori tedeschi


Berlino: offerti i nomi di 1500 evasori tedeschi
01/02/2010, 13:02

BERLINO - Un informatore - probabilmente un impiegato bancario - rischia di far scoppiare un caso tra Germania e Svizzera. L'informatore ha offerto al fisco del Lander di Nord Reno-Westfalia un disco con i nomi di 1500 tedeschi che hanno evaso il fisco e trasportato i loro soldi in Svizzera. A titolo di prova, ha offerto i dati con 5 persone, ognuna delle quali ha evaso circa un milione di euro a testa. I dati sono stati verificati e si è visto che non è un bluff. D'altronde, già recuperare i soldi di questi evasori è più che sufficiente per pagare l'informatore, che chiede 2,5 milioni di euro, per il disco con la lista di nomi.
Il problema grosso è che la cosa rischia di creare problemi con la Svizzera. Infatti, anche se sono dati corretti, si tratta pur sempre di dati rubati; dati che la Svizzera si era impegnato a proteggere. E quindi la loro diffusione potrebbero creare dei problemi; tanto che i banchieri svizzeri hanno chiesto al governo tedesco di restituire i dati trafugati. Il punto è che ufficialmente il governo non ha ancora niente, dato che non c'è stata una offerta diretta, ma solo tramite il fisco di uno dei Lander tedeschi.
Offerte di questo genere già sono state fatte, sia alla Germania (che ha pagato 4 milioni di euro per una analoga lista proveniente dal Liechtenstein) che all'Inghilterra. Sarà interessante vedere cosa sucederà questa volta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati