Dal mondo / America

Commenta Stampa

Incidente accaduto nel Maryland, Usa

Beve due lattine di energy drink e muore di arresto cardiaco


Una immagine pubblicitaria della bevanda
Una immagine pubblicitaria della bevanda
24/10/2012, 11:50

MARYLAND (USA) - Una ragazzina di 14 anni è morta nel Maryland per un arresto cardiaco. Il referto autoptico parla di "grave scompenso cardiaco dovuto all’avvelenamento da caffeina". Era una a cui picavano i caffè? No, ha solo bevuto due lattine di un energy drink, il Monster Energy, per un totale di 1,5 litri di bevanda. Si tratta di una bevanda tipo la Red Bull, ma contiene 240 milligrammi di caffeina per lattina, contro i 190 della più famosa concorrente. Evidentyemente mezzo grammo in un fisico così giovane ha creato una aritmia poi sfociata nella morte. 
La società che produce la bevanda, la Monster Beverage, ha detto che è il primo caso in 16 anni e dopo la vendita di 8 miliardi di lattine; ma secondo il New York Times non è così. Ci sono almeno altri cinque casi sospetti, negli ultimi tre anni, in cui gli energy drink possono aver avuto una parte nella morte di persone che ne hanno bevuto grandi quantità. 
Intanto la famiglia della giovane ha deciso di fare causa alla Monster Beverage mentre la Food and Drug Administration ha aperto un inchiesta per valutare il da farsi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©