Dal mondo / America

Commenta Stampa

L’ex presidente “infiamma” la convention di Charlotte

Bill Clinton appoggia candidatura di Obama e attacca Romney

Discorso di 49 minuti su crisi economica e sanità

Bill Clinton appoggia candidatura di Obama e attacca Romney
06/09/2012, 09:43

CHARLOTTE (USA) –  Scende in campo Bill Clinton per appoggiare la candidatura  del presidente americano Barack Obama,  ed “infiamma” la convention di Charlotte,  che secondo molti osservatori potrebbe segnare una svolta per l'intera campagna elettorale.

Un discorso di  oltre 49 minuti ha accompagnato la folta platea. Un discorso che per molti rimarrà nella storia della politica americana: l'ex Presidente superando ogni ipocrisia, ha parlato quasi esclusivamente della crisi economica.  Con passione, lucidità' ed anche ironia, ha difeso a spada tratta tutte le scelte compiute dall'amministrazione democratica come forse nemmeno Obama e' riuscito a fare in questi anni. E ammette quello che tutti pensano e che però  nessuno sinora ha avuto il coraggio di dire: ''Dopo il disastro ereditato dalla destra al governo, nessuno avrebbe potuto sanare la situazione in 4 anni''.

Poi, con precisione e leggerezza, ha spiegato  cosa vuol dire la riforma sanitaria per i cittadini americani: ''Oggi milioni di ragazzi e di anziani hanno una copertura sanitaria. E i lavoratori e le imprese hanno risparmiato tanti soldi sul mercato delle assicurazioni''.

E ancora, ha chiarito  cosa vuol dire difendere il programma del Medicare, la mutua per gli anziani, quella che il numero due di Romney, il rampante Paul Ryan vorrebbe abolire. Altro che chiacchiere sul fatto che la Obamacare porterà' alla rovina gli anziani d'America, come hanno detto a Tampa.

''E' vero il contrario. Se vince Romney – ha attaccato  Bill Clinton  - Medicare va in bancarotta già' nel 2016. Noi dobbiamo impedirlo''.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©