Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sale numero delle vittime della tempesta di neve negli Usa

Bimbo muore intossicato in auto,settima vittima della bufera

Il bimbo di Boston aveva 11 anni

Bimbo muore intossicato in auto,settima vittima della bufera
10/02/2013, 12:49

NEW YORK - Sale a sette il numero delle vittime della tempesta di neve che si è abbattuta sul nord-est degli Stati Uniti e sull'Ontario, in Canada. Secondo quanto hanno reso noto le autorità locali, un bimbo di 11 è morto a Boston, avvelenato dal monossido di carbonio dei gas di scarico dell'auto di suo padre. L'auto era rimasta bloccata dalla neve e suo padre stava tentando di liberarla. Colto dal freddo il bambino è allora entrato nell'abitacolo, mentre il padre continuava a spalare la neve. Secondo quanto ha riferito un portavoce dei pompieri di Boston, il motore dell'auto era acceso, per far funzionare il riscaldamento e la neve attorno al tubo di scappamento ha fatto si che i gas di scarico finissero nell'abitacolo. Frattanto, la situazione va lentamente migliorando nelle zone più colpite. Il servizio meteorologico nazionale ha revocato la stato di allerta lungo la costa del Massachusetts, dove si temevano inondazioni sulla scia della tempesta di neve, che ha portato con se raffiche di vento fino a 130 km orari. Nello stesso stato, così come in Connecticut e Rhode Island è stato inoltre revocato il divieto di circolazione per le auto. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©