Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I manifestanti avrebbero dovuto lasciare il campo alle 12

Blitz all'alba, la polizia sgombera Occupy Mosca

Accolto il ricorso per disturbo della quiete pubblica

Blitz all'alba, la polizia sgombera Occupy Mosca
16/05/2012, 09:05

MOSCA (RUSSIA) - Chistye Prudy quartier generale di Occupy Mosca è stato sgomberato all'alba da un blitz di agenti antisommossa. I manifestanti anti Putin non se l'aspettavano, avrebbero dovuto abbandonare il campo per le ore 12 di oggi, come anticipato dall'ultimatum della polizia. Invece, gli agenti antisommossa sono arrivati intorno alle 5, in base a una decisione del tribunale che ieri aveva accolto le denunce di alcuni abitanti per disturbo della quiete pubblica. Una decina di cittadini avevano fatto ricorso al tribunale moscovita di Basmanni perché stufi del rumore e del chiasso. Il giudice aveva ordinato alle forze dell'ordine di "prendere misure per mettere fine al disordine" nei giardini di Chistye Prudy, dove era stato allestito il campo di Occupy Mosca sin dal giorno dell'insediamento di Vladimir Putin rieletto al Cremlino. Una specie di Zuccotti Park russo, con tanto di seminari sulla Primavera araba, spettacoli teatrali, canti e discussioni politiche. Quindi, lo sgombero di stamattina all'alba, quando gli agenti sono piombati a sorpresa e hanno accompagnato i manifestanti verso la vicina stazione della metropolitana. Alcuni manifestanti si sono rifiutati di eseguire l'ordine della polizia e sono stati arrestati.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©