Dal mondo / America

Commenta Stampa

I due impegnati in una manifestazione di disobbedienza

Bob Kennedy e il figlio arrestati davanti la Casa Bianca


Bob Kennedy e il figlio arrestati davanti la Casa Bianca
14/02/2013, 17:38

NEW YORK  -  Robert Kennedy Jr. e il figlio Conor sono stati arrestati davanti la Casa Bianca a causa di una  manifestazione di disobbedienza civile. A finire in manette, anche una decina di ambientalisti, tutti intenti a protestare dinnanzi alla residenza ufficiale del presidente degli Stati Uniti. Obbiettivo della protesta era quello di chiedere al presidente americano Barack Obama di dire no al controverso oleodotto Keystone XL, che dovrebbe trasportare il petrolio dall'Alberta fino alle coste texane del Golfo del Messico.
“La disobbedienza civile è l'unica risorsa contro un'impresa catastrofica e criminale che andrà ad arricchire poche persone, impoverendo il resto dell'umanità e minacciando il futuro della civiltà”. Lo ha dichiarato Robert Kennedy, avvocato ambientalista, in un comunicato diffuso dalla sua organizzazione Waterkeeper Alliance. Tra i circa 50 attivisti arrestati c'erano anche l'attrice Daryl Hannah, che si è ammanettata ai cancelli della residenza presidenziale per protesta, e il leader per i diritti civili Julian Bond. Gli ambientalisti hanno bloccato una delle strade principali di fronte alla Casa Bianca, e si sono rifiutati di spostarsi quando sono intervenuti gli agenti della polizia.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©