Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Bomba a mano contro casa sindaco Nazareth


Bomba a mano contro casa sindaco Nazareth
29/12/2009, 10:12


TEL AVIV - Il sindaco di Nazareth, Ramez Jeraisy, è rimasto illeso la scorsa notte quando ignoti hanno lanciato contro la sua abitazione una bomba a mano, che è esplosa con grande fragore ed ha provocato il ferimento della sua guardia del corpo. In una intervista alla radio militare, Jeraisy ha detto di non aver idea di chi possano essere gli aggressori, ma ha espresso fiducia che la polizia israeliana saprà individuarli e catturarli. In trent'anni di attività nel municipio di Nazareth, come vicesindaco e poi da sindaco, Jeraisy afferma di non aver mai ricevuto minacce di sorta. Tuttavia ha ammesso di essere adesso preoccupato anche perché due mesi fa spari furono esplosi in direzione della abitazione del suo vice, Ali Salem. Il quotidiano Haaretz dedica oggi grande spazio alla vicenda che collega ad altri attacchi patiti di recente dai sindaci di due altre località arabe della Galilea, Turan e Tuba-Zangarya.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©