Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ma le indagini continuano, dice la Polizia

Bomba a Times Square: arrestato un sospetto pakistano


Bomba a Times Square: arrestato un sospetto pakistano
04/05/2010, 10:05

NEW YORK (USA) - La Polizia statunitense ha arrestato una persona sospettata di aver partecipato alla tentata esplosione in Times Square a New York. Si tratta di Faisal Shahzad, cittadino americano di origine pakistana, che - secondo quanto annunciato dalla Polizia - sarebbe la persona che nel 1993 acquistò il Suv in cui sono state messe le bombole di propano e il timer. L'uomo è stato arrestato, secondo le dichiarazioni del procuratore generale Eric Holder, mentre cercava di raggiungere Dubai dall'aeroporto Jfk di New York. Verranno immediatamente formalizzate le accuse contro di lui, e presto verrà processato. "L'indagine continua, come i nostri tentativi di raccogliere informazioni utili e continuiamo a seguire una serie di piste. Ma è chiaro che l'intento dietro a questo atto terroristico era quello di uccidere degli americani", ha specificato Holder.
Intanto vengono rese note le informazioni su Shahzad, che lo dipingono come il perfetto terrorista: nato in Pakistan, viveva nel Connecticut, abbastanza distante da New York. Improvvisamente, poche settimane fa, compie un viaggio in Pakistan e torna giusto in tempo per questo attentato. E, appena iniziano le indagini, compra un biglietto aereo diretto per Dubai (i controlli agli aeroporti USA per il Medioriente sono strettissimi, ndr) in modo da farsi individuare alla perfezione. Se andava in giro col cartello "SOno un terrorista" era meno visibile...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©