Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sono due studenti di origine kazaka e uno americano

Bombe Boston, polizia arresta altri tre sospetti

Secondo l'FBI sono accusati di "ostruzione alla Giustizia".

Bombe Boston, polizia arresta altri tre sospetti
01/05/2013, 18:23

WASHINGTON - La polizia di Boston ha arrestato altre tre persone sospette, nell'ambito delle indagini sulle bombe alla maratona che il 15 aprile ha provocato tre morti e 260 feriti. Sembra che il terzetto vivesse nello stesso dormitorio dell’università frequentato da Tamerlan Tsarnaev, il responsabile dell’attacco insieme a Dzhorkhav. Uno sviluppo interessante che tuttavia dovrà essere valutato nella sua pienezza quando vi saranno elementi più precisi. Gli arrestati, secondo le prime informazioni, avrebbero cercato di coprire la fuga dei due fratelli "dicendo il falso" e hanno rimosso degli oggetti dalla stanza di Tamerlan.
I ragazzi avrebbero fatto sparire il computer a lungo cercato dagli agenti in una discarica. Un indiscrezione parla di uno zaino pieno di fuochi d’artificio, grossi petardi simili a quelli usati per preparare le bombe. Nell’atto di incriminazione non vi sarebbero riferimenti ad atti di terrorismo. Ossia i tre non avrebbero partecipato alla pianificazione.
Gli inquirenti hanno comunque assicurato che non ci sono elementi per pensare che vi siano pericoli per la sicurezza pubblica.

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©