Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Non si sa ancora se in Sicilia o in Sardegna

Bonino: "Le armi chimiche siriane arriveranno in un porto italiano"


Bonino: 'Le armi chimiche siriane arriveranno in un porto italiano'
16/12/2013, 18:08

ROMA - L'indiscrezione, che già circolava da diversi giorni, è stata confermata. Sarà l'Italia a ricevere, almeno temporaneamente, le armi chimiche provenienti dalla Siria e destinate alla distruzione. L'ha confermato il nostro Ministro degli Esteri Emma Bonino, fornendo qualche dettaglio. Le sostanze letali arriveranno a metà gennaio, mediante la nave statunitense Cape Ray, che ospiterà i 150 container in arrivo da navi danesi e norvegesi. 
Le armi poi saranno dirette verso un porto, probabilmente in Sicilia o in Sardegna, dove verranno stoccate in attesa che l'Opac (l'ente dell'Onu che si dovrebbe occupare della distruzione delle armi chimiche) indichi il luogo destinato a distruggerle. 
La Bonino ha poi dichiarato che è disponibile a parlare della vicenda e a fornire ogni dettaglio in Parlamento a metà gennaio, dopo la pausa natalizia.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©