Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Intervento in Tv con altri candidati conservatori

Boris Johnson conferma: "Brexit il 31 ottobre col No Deal"


Boris Johnson conferma: 'Brexit il 31 ottobre col No Deal'
19/06/2019, 11:49

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Dopo aver disertato il primo incontro, l'ex sindaco di Londra Boris Johnson ha partecipato al secondo confronto televisivo tra i cinque candidati a sostituire Theresa May alla guida del partito conservatore. E ne è stato il mattatore. 

Nei contenuti ha confermato quello che ha sempre detto. A cominciare dal fatto che il 31 ottobre, alla scadenza della proroga concessa dalla Unione Europea, la Gran Bretagna deve uscire dalla Ue. Anche se non sarà stato raggiunto l'accordo (come sicuramente avverrà). secondo Johnson bisognerà andare avanti. Tanto ci sarà tempo - sostiene - per rinegoziare dopo lo status dell'Irlanda del Nord, scoglio sul quale si è arenato l'accordo stipulato dalla May. Infatti c'è il problema di rispettare due esigenze non compatibili: da una parte gli Accordi del Buon Venerdì vietano la costruzione di qualsiasi barriera fisica tra Irlanda del Nord e Repubblica d'Irlanda; dall'altra c'è la necessità di creare una dogana tra i due Paesi, in quanto il primo fa parte della Ue e il secondo della Gran Bretagna. Ma in realtà l'Unione Europea ben difficilmente accetterà di ridiscutere la situazione dopo la Brexit. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©