Dal mondo / America

Commenta Stampa

Al momento sono 552 i morti delle alluvioni

Brasile: ancora maltempo, sale il numero delle vittime


Brasile: ancora maltempo, sale il numero delle vittime
14/01/2011, 19:01

RIO DE JANEIRO - Nei prossimi giorni, altre piogge torrenziali provenienti dall'Amazzonia si abbatteranno, secondo le previsioni meteo, sulle zone colpite dalle alluvioni nella zona di Rio de Janeiro, mentre il conteggio delle vittime continua a salire. Il Centro di ricerche climatiche e spaziali (Inpe) brasiliano ha dato l'allarme: il fenomeno meteorologico che interessa Teresopolis e le altre cittadine di montagna non si e' esaurito, e nuove precipitazioni almeno altrettanto abbondanti sono previste per i prossimi giorni. Un 'canale' di umidita' e bassa pressione sta convogliando dall'Amazzonia verso Rio nubi gonfie d'acqua che a contatto con la catena montuosa lungo la costa scaricano immense quantita' di pioggia.
Pessima notizia per la popolazione colpita e per i soccorritori, che hanno gia' grandi difficolta' a raggiungere varie localita' dove il fango impedisce di estrarre molte vittime di crolli e frane. Il bilancio dei morti aumenta di colpo ogni volta che i volontari della Protezione civile e i pompieri riescono a giungere in una localita' isolata con gli elicotteri o i cingolati. Nel conteggio totale, arrivato a 522, adesso sono entrati i morti di cittadine prima isolate, come Sao Jose' do Rio Preto, Bom Retiro e Albuquerque. A Nova Friburgo, una delle citta' piu' colpite (227 morti), all'alba il frastuono del crollo di varie d'acqua ha seminato il panico, perche' la gente, gia' molto spaventata, ha immaginato che avesse ceduto la diga a monte del fiume. A Teresopolis sono stati registrati oggi i primi casi di saccheggi, non da parte di malviventi ma di abitanti affamati della zona, che hanno cercato di appropriarsi di cibo nei negozi semidistrutti. Le autorita' si trovano cosi' di fronte al dilemma se reprimere o chiudere un occhio, perche' i viveri e tutti i generi di prima necessita' scarseggiano e le vie d'accesso per i soccorsi sono inagibili.
Ad oggi sono 13 mila gli sfollati nello stato brasiliano di Rio de Janeiro, devastato da frane, smottamenti e inondazioni causati da piogge torrenziali. Circa 20 mila abitanti della localita' di Sao Jose' do Vale do Rio Preto, a 40 km da Teresopolis, sono isolati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©