Dal mondo / America

Commenta Stampa

Stop agli stipendi d'oro.

Brasile "Funzionari Senato rendano i soldi"


Brasile 'Funzionari Senato rendano i soldi'
26/09/2013, 09:34

BRASILIA - La Corte dei Conti brasiliana ha ordinato al Senato di sospendere tutti gli stipendi superiori a 28 mila real (equivalenti a circa 9.250 euro) - ponendo così un limite alle spese della politica - e rimborsare quasi 66 milioni di dollari che sono stati pagati in eccesso. I "super-salari" sono stati scoperti da un audit della Corte che supervisiona le finanze pubbliche in quanto attribuiti a 464 dipendenti del Senato, con cifre che superano nettamente il tetto costituzionale per i dipendenti del settore pubblico. "Non possiamo continuare con salari cosi' differenziati, con qualcuno che guadagna come un principe e altri che ricevono il salario minimo" di 678 real (l'equivalente di circa 300 dollari), ha affermato il presidente della Corte, Augusto Nardes. Il limite di tempo indicato dalla Corte è di 30 giorni, nei quali il Senato dovrà mettersi in linea, e il presidente del senato, Renan Calheiros, si è impegnato ad "attuare immediatamente la riduzione", riportandola nei costituzionali. A giugno, in Brasile si sono verificate imponenti proteste per una più equa distribuzione della ricchezza e servizi più efficienti, con decine di piazze occupate dalla gente.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©