Dal mondo / America

Commenta Stampa

Brasile: gli Indios vincono una causa; i latifondisti vanno via


Brasile: gli Indios vincono una causa; i latifondisti vanno via
05/05/2009, 16:05

Finalmente, dopo secoli, gli Indios dell'Amazzonia hanno spuntato una vittoria contro i latifondisti brasiliani. E si tratta di una vittoria fondamentale: la Corte Suprema brasiliana ha negato ai latifondisti la possibilità di frazionare e distruggere altra foresta amazzonica, per trasformarli in campi coltivabili. Inoltre ha di fatto dichiarato illeggittimi tutti i frazionamenti precedenti, costringendo i vecchi proprietari a lasciare agli indios le proprietà. Ovviamente, la decisione non è stata accettata di buon grado, e così è dovuta intervenire la Polizia, per sgombrare le case di questi grandi proprietari terrieri, che spesso, prima di andare via, bruciano tutto quello che non sono riusciti a portarsi, per non lasciare nulla ai legittimi proprietari.
Tuttavia la vittoria è stata parziale, perchè comunque la sentenza autorizza i governi regionali - di solito complici o al soldo dei latifondisti - a delineare e mappare i territori degli indiani senza chiederne il consenso e senza interpellarli. Inoltre autorizza a riprendersi quei terreni definiti come "di interesse nazionale" e proibisce che i territori indiani, una volta mappati e delineati, si possano espandere. Cosa che vieterebbe ad alcune tribù, come i Guarani, di avere i territori che tradizionalmente gli appartengono e che gli sono stati riconosciuti, generiucamente, solo nel 1988.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©