Dal mondo / America

Commenta Stampa

Tante polemiche e tante pressioni su una bambina di 7 anni

Brasile: la baby-regina del Carnevale di Rio abbandona



Brasile: la baby-regina del Carnevale di Rio abbandona
15/02/2010, 17:02

RIO DE JANEIRO (BRASILE) - E' carnevale anche in Brasile; e come è noto, il punto principale del Carnevale è la sfilata di carri nel Sambodromo con le ballerine di samba. E ogni anno ogni scuola sceglie la "regina del samba", cioè quella che guida il ballo. Quest'anno era stata scelta Julia Lira, 7 anni, figlia del Presidente del Viradouro Samba Group, come regina della stessa scuola. C'erano state molte polemiche, dato l'abbigliamento succinto usato solitamente dalle ballerine di samba, e si temeva che sarebbe stato un pessimo esempio (il problema pedofilia è sentito anche lì). Ma il padre aveva insistito e quindi ieri la sfilata è partita con la piccola Julia a guidare. Ma davanti a migliaia di spettatori, flash e telecamere, la bambina non ha retto a lungo: è scoppiata a piangere, ha smesso di ballare ed è scappata dal padre, che seguiva in coda. Dopo una decina di minuti di carezze e tranquillizzazioni Julia ci ha riprovato, ma con lo stesso risultato. E non c'è stato un terzo tentativo.
C'è da chiedere però come fa il padre a non capire che una bambina di 7 anni non può reggere a lungo la tensione di una manifestazione del genere. A meno che l'intenzione non fosse quella di farsi e farle pubblicità, ma è senz'altro prematuro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©