Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ma ci sono molti mal di pancia tra i 27 della Ue

Brexit: accordo tra Ue e Gb per una proroga fino al 31 ottobre


Brexit: accordo tra Ue e Gb per una proroga fino al 31 ottobre
11/04/2019, 16:25

BRUXELLES (BELGIO) - Alla fine, dopo una lunga discussione, l'Unione Europea e la Gran Bretagna raggiungono l'accordo per una proroga fino al 31 ottobre per la Brexit. Con un paio di clausole, però. Cioè che la Gran Bretagna se ne può andare prima (ma restando i due anni per raggiungere un accordo commerciale sui dazi) se raggiunge l'accordo prima di quella data. E che la Gran Bretagna verrà cacciata dalla Ue il primo giugno se il 22 maggio non organizzerà l'elezione per il Parlamento europeo. E in questo secondo caso, sarà una uscita "No deal", cioè senza accordi economici. 

E' questo il compromesso trovato tra la posizione della Francia, che voleva imporre durissimi paletti alla permanenza della Gran Bretagna (tra cui l'impossibilità di nominare un commissario dopo le prossime elezioni) e quella della Germania che era disposta a dare una proroga fino ai 31 marzo 2020. La data scelta non è caso: in base ai regolamenti europei, la nuova Commissione si insedierà solo il primo novembre. E quindi la Gran Bretagna non interferirà con le nomine, a meno che nondecida di abbandonare la Brexit e restare nella Ue. Perchè il rischio è questo: che la Gran Bretagna usi i suoi parlamentari (che non sono pochi) per bloccare le attività dell'Europarlamento e la formazione degli organi istituzionali europei. Ed è un rischio che la Francia vuole evitare. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©