Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Nelle anticipazioni, è stato deciso di non decidere

Brexit: c'è la bozza, la May convoca un consiglio dei ministri straordinario


Brexit: c'è la bozza, la May convoca un consiglio dei ministri straordinario
14/11/2018, 09:46

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Oggi la premier Theresa May incontrerà alle 14 i membri del suo governo per decidere se approvare o meno la bozza di accordo stretto con la Ue sulla Brexit. Ma prima in mattinata - con una procedura che non veniva usata più dal 1990 - vedrà singolarmente ogni ministro. 

Non ci sono dettagli sull'accordo. In particolare sul punto più controverso, il confine irlandese. Su questo sembra che si sia deciso di non decidere: per ora le cose rimarranno come sono, senza creare frontiere e lasciando alla Polizia il compito di controllare i mezzi da trasporto per le merci che passano dall'Eire all'Irlanda del Nord e viceversa. Per questo, l'accordo prevederebbe anche una parziale presenza della Gran Bretagna nella Ue, almeno per qualche anno. 

Naturalmente, siamo lontani da una soluzione: l'accordo dovrà essere approvato prima dal governo e poi dal Parlamento inglese. Poi anche dall'Europarlamento e da ognuno dei 27 Paesi della Ue. E il problema principale potrebbe essere proprio il Parlamento. Infatti, lì sono molti i parlamentari che vogliono una hard Brexit, cioè una uscita della Gran Bretagna dalla Ue totale e completa. Accetteranno un compromesso? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©