Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ora Johnson è costretto a chiedere il rinvio

Brexit: il Parlamento dice di no all'accelerazione dei lavori


Brexit: il Parlamento dice di no all'accelerazione dei lavori
23/10/2019, 09:46

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Per la prima volta il Parlamento britannico dice di sì alla Brexit. L'ha fatto ieri, con 329 sì e 299 no, approvando l'accordo raggiunto tra il premier Boris Johnson e l'Unione Europea. Ma poi ha bocciato la mozione presentata da Johnson per discutere ed approvare tutta la legislazione necessaria ad attuare la Brexit entro giovedì. sarebbe stato l'unico modo per avere la Brexit entro il 31 ottobre come da sempre dichiarato dal premier britannico. Ora Johnson non ha molte alternative: o viola esplicitamente la legge oppure chiede ufficialmente un rinvio. E infatti ha detto che chiederà il rinvio anche se ha precisato che "la nostra politica è quella che non si dovrebbe rinviare". 

A questo punto si tratta di vedere quale rinvio verrà chiesto e se verrà accettato dalla Ue. Negli ultimi tempi diversi Paesi - tra cui la Francia - hanno espresso un certo malcontento per questi continui rinvii. E serve l'unanimità per approvare un rinvio; basta che uno solo dica di no e il discorso si chiude immediatamente. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©