Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Bocciato sia l'accordo con la Ue che la mozione sul no deal

Brexit: la May chiede al Parlamento il rinvio della Brexit


Brexit: la May chiede al Parlamento il rinvio della Brexit
14/03/2019, 16:10

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Abbiamo appurato che la coerenza non è materia per il Parlamento inglese. Infatti, dopo aver bocciato a maggioranza l'accordo raggiunto dalla premier Theresa May con la Ue, la maggioranza ieri ha anche detto no al "No deal", cioè all'uscita dalla Ue senza nessun accordo. Resta la terza possibilità, quella del rinvio, che verrà vottaa questa sera. Per cui la May ha presentato una mozione che è la sua ultima speranza: una richiesta di rinvio fino a giugno per poter approvare l'accordo con la Ue. Con la clausola che, in caso di nuova bocciatura da parte del Parlamento, la May chiederà alla Ue un rinvio di un anno, fino al 29 marzo 2020. Questa è una minaccia aperta ai sostenitori della Brexit, che temono che in questo anno ci potrebbe essere un secondo referendum oppure un abbandono della Brexit. 

Il punto è vedere se la Ue accetterà questi rinvii alla cieca. Perchè anche se ufficialmente non hanno mai detto no, nell'Unione Europea sono molti i governanti che comninciano ad averne abbastanza di questo tra-e-molla che va avanti da due anni senza poter fare alcuna pianificazione del futuro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©