Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Domani in Belgio la decisione sul prodotto partenopeo

Bruxelles propone la pizza napoletana tra i prodotti "doc"


Bruxelles propone la pizza napoletana tra i prodotti 'doc'
08/12/2009, 19:12

Un nuovo potrebbe entrare nell'Olimpo dei prodotti "doc". Si tratta niente meno che della pizza napoletana, uno dei prodotti italiani più quotati e apprezzati nel mondo.
Domanie a Bruxelles, il Comitato Ue di gestione per le indicazioni geografiche voterà la proposta della Commissione europea di attribuire alla pizza napoletana la denominazione 'Specialità tradizionale garantita' (Stg).
Una tutela relativa: il consumatore avrà la garanzia che la ‘pizza napoletana Stg’ verrà prodotta secondo la tradizione partenopea.
La denominazione, tuttavia, non riguarda il luogo di produzione, ma solo le caratteristiche e procedimenti di lavorazione e i suoi ingredienti.
Per quel che può valere, logicamente, perchè il buon napoletano sà che il segreto sta tutto negli ingredienti prettamente partenopei come il pomodorino fresco di San Marzano o la mozzarella di bufala campana.
Prodotti difficilmente trovabili nei Paesi esteri.
Anche per questo motivo, la proposta della Commissione può essere respinta solo a maggioranza qualificata tra gli esperti del Comitato, che rappresentano gli Stati membri.
Con l’attribuzione della denominazione protetta, chi vorrà avvalersene dovrà produrre la pizza napoletana secondo i disciplinari e con gli ingredienti previsti dall’Stg.

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©