Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

BUSH: AGIAMO RAPIDAMENTE O GLI USA SARANNO IN RECESSIONE


BUSH: AGIAMO RAPIDAMENTE O GLI USA SARANNO IN RECESSIONE
25/09/2008, 08:09

E' stato un Bush teso e visibilmente contratto, quello che è apparso in TV, nel prime time americano, per annunciare le motivazioni del suo mega finanziamento di 700 miliardi di dollari per l'economia americana. Piano che, nonostante le pressioni del Presidente, è fermo al Congresso per le resistenze dei democratici. Anche se in serata, superati alcuni grossi ostacoli, come l'apposizione di un tetto ai super stipendi dei manager, le cose sembravano procedere meglio.

Nel frattempo oggi Bush incontrerà i due candidati alla presidenza proprio per discutere della crisi economica; prima toccherà ad Obama e poi a McCain. Il quale comincia a dare segni di nervosismo, per quanto riguarda la campagna elettorale, come dimostra la sua anomala richiesta di sospendere la stessa campagna elettorale per una settimana e di rinviare il confronto televisivo previsto per domani, Anche se la motivazione in teoria poteva essere valida ("per via della crisi economica"), nell'opinione pubblica americana rischia di essere una confessione di debolezza. Ancora più grave, visto che proviene da chi non è certo un novellino della vita politica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©