Dal mondo / America

Commenta Stampa

Una giunta diversa per il futuro della Campania

Caldoro: "Ha vinto la voglia di cambiamento dei campani"


Caldoro: 'Ha vinto la voglia di cambiamento dei campani'
29/03/2010, 20:03

E' Stefano Caldoro il neo presidente della Regione Campania. Giunto presso il comitato del Pdl, ha dichiarato: "Rimbocchiamoci le maniche, bisogna cambiare le cose, la vittoria è dedicata a tutti i cittadini campani, ma anche a tutti quelli che hanno partecipato alla campagna elettorale. La mia vittoria rappresenta la voglia di cambiamento dei cittadini della Campania". Un esito abbastanza scontato. "Mi aspettavo questo risultato - prosegue Caldoro - sentivamo tra i cittadini una grande voglia di voltar pagina; questo è stato il filo conduttore. Di fronte ai grandi problemi della Regione Campania, abbiamo scelto di rispondere con i fatti, con i contenuti, con questioni concrete. Abbiamo impostato questa campagna elettorale con grande serietà". Non sono mancati i momenti di difficoltà. "La fase più impegnativa della campagna elettorale - ha spiegato Caldoro - è stata quella di approfondire la proposta politica. Su ogni grande comparto della Regione, abbiamo proposto una soluzione all'interno del programma". Il neo presidente ha già in mente i possibili nomi che formeranno la squadra di governo.  "Sceglieremo le persone competenti, non faremo nessuna trattativa con i  vecchi partner, insomma nessun teatrino del passato sarà ripetuto.  Nei primi cento giorni saranno affrontate le grandi emergenze". Grandi le aspettative dei cittadini campani. "Sarà una giunta diversa - ribadisce Caldoro - formata da persone valide per un grande progetto di sviluppo. Le persone che sceglierò devono condividere il progetto di cambiamento della Regione Campania". Il neo presidente commenta il diverso metodo utilizzato per la campagna elettorale: "Lo staff di De Luca ha sostenuto un grande sforzo organizzativo ed economico. La sua è stata soprattutto una campagna elettorale mediatica, noi abbiamo fatto una scelta diversa". La prima cosa che il nuovo presidente si impegna a fare è cambiare la mentalità politica in Campania. Doverosi i ringraziamenti al presidente Napolitano, al premier Berlusconi, alla classe dirigente e a tutti i cittadini. "E' una vittoria di tutti - ha detto Caldoro - non un traguardo personale". Non sono mancati commenti sull'astensionismo. "E' sempre un dato negativo - ha sottolineato Caldoro - dobbiamo recuperare il voto di chi non crede più nella politica. Abbiamo questa responsabilità".

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©