Dal mondo / America

Commenta Stampa

California: si pensa alla liberalizzazione della marijuana


California: si pensa alla liberalizzazione della marijuana
07/05/2009, 10:05

La California soffre da parecchio di problemi economici, a causa di un pesante deficit. E la crisi che sconvolge gli Stati Uniti e il mondo, non trascura certo lo Stato guidato dall'ex attore Arnold Schwarzenegger. Così si sta pensando ad una norma che liberalizzi il commercio della marijuana e ne tassi produzione e vendita, garantendo così forti entrate. A proporre questo, il democratico italo-americano Tom Dammiano, del parlamento californiano. Ed è qualcosa a cui, probabilmente, lo stesso governatore non sarebbe insensibile, visto che ha dimostrato in passato una certa tolleranza, sull'argomento. C'è anche una immagine del 1977 che lo vede fumare un spinello durante uno dei suoi primi film.
Ma ci sono due ostacoli di tipo politico. Il primo è che, anche se Schwarzenegger è sposato con una Kennedy, quindi una liberal, lui fa parte del partito repubblicano, che è monoliticamente per la tolleranza zero sulle droghe. E anche se l'ex Terminator non potrà essere rieletto, essendo al suo secondo mandato, non può inimicarsi il partito, che rischierebbe di avere problemi alle prossime elezioni. Il secondo problema è che la legge sulla tolleranza zero verso le droghe è una legge federale, cioè valida in tutti i 50 Stati. Se viene fatta una legge contraria, prima di diventare valida, necessiterebbe del placet della Casa Bianca. Ma siamo sicuri che siano disposti a darla? SI gioca molto sul filo dei consensi, in un Paese che sull'argomento è molto spaccato.
Anche se c'è da considerare una cosa: la marijuana è coltivata illegalmente in California. C'è addirittura una zona detta "il triangolo d'oro", perchè vi si coltiva la marijuana su cui le organizzazioni criminali fanno affari d'oro. L'idea di base è che gli stessi affari li potrebbe fare lo Stato della California e sanare così il proprio deficit

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©