Dal mondo / America

Commenta Stampa

In Usa uno studente uccide il compagno e se ne ciba

Cannibalismo: è caccia all’uomo in Canada

È il pornoattore Luka Rocco Magnotta

Cannibalismo: è caccia all’uomo in Canada
01/06/2012, 15:06

WASHINGTON - Ha ucciso il suo compagno di stanza per poi mangiarne il cuore e diverse parti del cervello: potrebbe essere la scena di un film horror, ma invece è macabra realtà, consumatasi nel Maryland. Questo nuovo episodio di vero e proprio cannibalismo vede protagonista uno studente americano, Alexander Kinyua, un ragazzo di colore di 21 anni, che ha confessato alla polizia di aver ucciso il coinquilino per poi cibarsene, dopo aver fatto a pezzi il suo cadavere: la vittima di questa crudele azione è Kujoe Bonsafo Agyei-Kodie, 37 anni e amico del padre dell’omicida, di cui si erano perse le tracce venerdì scorso.
Stando a quanto riportato dal “Baltimore Sun”, Alexander Kinyua è stato arrestato dopo la scoperta nella sua casa di Harford County, da parte del fratello, di testa e mani di un uomo, che poi si è scoperto essere del 37enne Kujoe Bonsafo Agyei-Kodie. A seguire c’è stata poi la macabra confessione del diretto interessato, interrogato dalla polizia: anche se non si conoscono ancora le motivazioni che possano aver spinto a questo gesto, Alexander Kinyua è accusato di omicidio.
Questo nuovo e orrendo caso di cannibalismo fa seguito a quello di sabato scorso, quando un uomo era stato ucciso dalla polizia mentre, nudo per le strade Miami, divorava il volto di una persona senza fissa dimora. Il delitto potrebbe essere dovuto in seguito ad un nuovo tipo di droga sintetica che l’uomo avrebbe consumato, ha detto al riguardo la polizia. I casi di cannibalismo purtroppo non si fermano qui. Infatti un altro orrendo crimine era avvenuto ultimamente in Canada, dove un porno attore, Rocco Luka Magnotta, avrebbe ucciso e smembrato un uomo, per poi mettere il video dell’omicidio su internet e spedire parti del corpo della vittima in pacchi postali.

IL CASO DEL PORNOATTORE CANADESE
Potrebbe essere fuggito a Parigi l’attore porno Luka Rocco Magnotta, il 29enne canadese che ha fatto a pezzi un uomo di origine asiatica mettendo il video online e inviando per posta in giro per il Canada le parti smembrate del corpo. Lo hanno riferito fonti della polizia canadese al “Journal de Montreal”, dove appare anche il profilo completo del killer, che ora è tra i latitanti più ricercati al mondo dall’Interpol. Magnotta sarebbe partito sabato scorso per la Francia usando documenti falsi. Sui media francesi si parla di “caccia all’uomo per un assassino perverso e sadico”.
Nel frattempo, sono emersi nuovi macabri dettagli sull’omicidio e sulla personalità del ricercato. Martedì lo staff del partito conservatore a Ottawa ha scoperto un piede della vittima in un pacco spedito via posta. Un secondo pacco, contenente una mano e ancora fermo in un ufficio postale della capitale, era indirizzato al partito liberale. Nel pacco la polizia avrebbe trovato una nota in cui il killer dice di aver spedito diverse parti del cadavere e di essere pronto a colpire ancora. Il torso invece è stato scoperto a Montréal, in una valigia gettata tra la spazzatura nel retro del condominio dove viveva Magnotta.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©