Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

CARO CARBURANTI: CONTINUANO PROBLEMI IN TUTTO IL MONDO


CARO CARBURANTI: CONTINUANO PROBLEMI IN TUTTO IL MONDO
09/06/2008, 08:06

Ogni giorno che passa, aumentano i problemi legati al caro carburante, in particolare del gasolio. La settimana scorsa, le proteste dei pescatori, in Italia come a Bruxelles; oggi è bloccato il confine tra Spagna e Francia, perchè vi si sono radunati, lungo le principali strade, almeno una quarantina di camion spagnoli ed una ventina di camion francesi. Ma almeno in questo caso il blocco dovrebbe riguardare solo i camion, mentre i manifestanti pare abbiano deciso di lasciare via libera alle auto.

E in tutto questo, altra pesante sconfitta dell'autorità dei G-8, più Cina, India e Corea del Sud, che si sono riuniti in Giappone ad Aomori. Infatti hanno chiesto all'OPEC di aumentare la produzione di petrolio, in modo da adeguare la produzione al consumo e calmierare i prezzi, ricevendone un secco rifiuto. Ma era prevedibile: un petrolio che aumenta di oltre 15 dollari al barile sui mercati in soli tre giorni, a causa dell'esplosione di una raffineria in Kuwait e dei dati sull'occupazione americana (disoccupazione al 5,5%, la più alta da decenni a questa parte) implica che il mercato è eccessivamente volatile ed è sfuggito al controllo di chiunque.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©