Dal mondo / America

Commenta Stampa

“Non ho dato informazioni segrete a Paula Broadwell”

Caso Petraeus,la Cia apre indagini su condotta ex direttore


Caso Petraeus,la Cia apre indagini su condotta ex direttore
16/11/2012, 09:23

USA  - La stampa americana, citando le testimonianze offerte nelle varie audizioni sui fatti di Bengasi, in Libia, che si sono svolte al Congresso, riporta che la Cia ha aperto un'indagine conoscitiva sulla condotta dell'ex direttore , David Petraeus.   Il Congresso americano cercherà di fare luce sull'attacco al consolato Usa dello scorso 11 settembre in cui persero la vita l'ambasciatore americano in Libia, Chris Steven, e altri quattro cittadini statunitensi. Oggi  (16 novembre) sarà la volta di Petraeus, che ha deciso di testimoniare lo stesso nonostante le sue dimissioni, e del responsabile dei Sevizi James Clapper.   "Ho compiuto qualcosa di disonorevole", ma "non ho mai passato informazioni segrete a Paula Broadwell":   queste le prime parole dell'ex direttore della Cia, David Petraeus, dall'esplosione dello scandalo. Parole - come riporta la Cnn - pronunciate in una conversazione con la giornalista di Hln Tv Kyra Phillips.  "Nella nostra conversazione - afferma Phillips che sarebbe riuscita a contattare il generale che aveva più volte intervistato in passato - Petraeus mi ha detto di essere consapevole di essersi comportato in maniera disonorevole e di aver sollevato un polverone terribile. E ha anche detto di sentirsi fortunato di avere una moglie molto migliore di quello che lui merita".  Phillips afferma quindi che Petraeus, una volta ammesso l'affair, non ha cercato di difendersi e di persuadere i suoi superiori a lasciarlo al suo posto. "Mi ha detto che questa vicenda è un suo personale fallimento".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©