Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

“Primo mio interesse, la protezione della donna”

Caso Shalabayeva, Bonino: “L’ambasciatore non sarà più utile”

“Avvertita immediatamente l’Ue”

Caso Shalabayeva, Bonino: “L’ambasciatore non sarà più utile”
22/07/2013, 11:23

BRUXELLES –  Caso Shalabayeva, il ministro degli Esteri, nel suo intervento a Bruxelles, commenta la faccenda diplomatica che ha creato non poche polemica internazionali : “La mia preoccupazione è stata difendere questa signora. Ritengo altresì che ci siano punti oscuri che altre istituzioni debbano chiarire”. Per quanto riguarda i provvedimenti da eseguire, in ordine ad un probabile allontanamento dell’ambasciatore kazako, la Bonino commenta : “Abbiamo preso una serie di iniziative per risolvere la questione, ma senza contraccolpi che indeboliscano la nostra presenza e capacità di assistenza”, per poi concludere: “L’ambasciatore non sarà più una persona molto utile nemmeno per i kazaki". “La questione della difesa e della protezione della signora è stata il mio interesse e la preoccupazione dal primo giugno, manifestata si con diversi incontri con gli avvocati e nell'essere andati a visitarla due volte raccogliendo la firma per la procura, perché potesse fare un esposto"- e ha aggiunto la Bonino- “ Abbiamo da tempo avvertito  sia la presidenza dell'Ue, che peraltro è l'unica che mantiene un ufficio ad Almaty. “La Presidenza ha garantito il supporto a difesa e a monitoraggio della situazione della signora così come abbiamo avvertito la commissione Ue", ha spiegato anche alla stampa il ministro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©