Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

I ribelli Seleka hanno espugnato il palazzo del presidente

Centrafrica nel caos, i ribelli prendono la capitale

Il presidente è riuscito a fuggire

Centrafrica nel caos, i ribelli prendono la capitale
24/03/2013, 13:27

BANGUI (REPUBBLICA CENTRAFRICANA) - I ribelli Seleka della Repubblica centrafricana hanno assunto il controllo della capitale del Paese, Bangui, e sono entrati nel palazzo presidenziale, ma senza trovarvi il presidente Francois Bozize, che sembra essere riuscito a fuggire. Secondo alcune ricostruzioni, infatti, il presidente Bozize sarebbe riuscito ad attraversare il fiume Oubangi, che divide il paese dalla confinante Repubblica Democratica del Congo, dove avrebbe trovato protezione.

L'avanzata dei ribelli Seleka era inziata già lo scorso dicembre, per poi arrestarsi in seguito alla stipula di una tregua con il governo, che avrebbe dovuto consentire al presidente Bozize di mantenere il potere fino al 2016.

Il portavoce del presidente, Gaston Mackouzangba, ha confermato che i ribelli hanno espugnato la città. Alcuni testimoni affermano di aver udito improvvisamente colpi di arma da fuoco, segno del violento scontro in atto nella zona del palazzo. I miliziani, poi, dopo l'assalto al palazzo del presidente, si sono diretti verso la sede della Radio nazionale, da dove il loro capo ha intenzione di lanciare un messagio.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©