Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

La città rischia di “chiudere” per eccessivo smog

Cina: Ad Harbin inquinamento intollerabile


Cina: Ad Harbin inquinamento intollerabile
22/10/2013, 10:43

PECHINO – Nella  città di Harbin,  in  Cina, a causa dell’allarme inquinamento i cittadini sono costretti a girare con le mascherine, mentre il traffico è impazzito a causa della scarsa visibilità, ridotta ormai a soli dieci metri; visto il tasso elevato di smog le autorità hanno fatto chiudere le scuole e l'aeroporto. L'agenzia Nuova Cina riferisce che l'indice delle particelle di materia (PM) inquinante nell'aria ha raggiunto il livello di mille, ben oltre la soglia minima considerata tollerabile dall'organismo umano. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) la soglia è infatti di 300 PM. Nuova Cina attribuisce l'alto livello di inquinamento dell'aria alla prima giornata di accensione dei riscaldamenti, che sono in gran parte a carbone in tutto il nordest della Cina. Secondo i media locali la situazione è destinata a protrarsi almeno per le prossime 24 ore.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©