Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Cina contro l'Italia: "La cittadinanza onoraria al Dalai Lama ci insulta"


Cina contro l'Italia: 'La cittadinanza onoraria al Dalai Lama ci insulta'
10/02/2009, 09:02

Come era prevedibile, la Cina parte all'attacco dell'Italia. Non è una novità, perchè succede sempre così, in tutto il mondo. Appena c'è un Paese che si mostra appena appena corretto nei confronti di un capo spirituale quale è il Dalai Lama, subito cominciano le offensive diplomatiche dello Stato cinese. Ed anche questa volta non c'è stata eccezione: ieri il Dalai Lama ha ricevuto la cittadinanza onoraria romana e subito dopo c'è stata una conferenza stampa, a Pechino, del Ministro degli Esteri cinese, Jiang Yu, durante la quale ha dichiarato che l'Italia ha offeso la Cina, con la sua iniziativa; che il Dalai Lama è un pericoloso terrorista che usa la scusa della religione per agire politicamente per ottenere la scissione del Tibet e che quindi il comportamento dell'Italia è una manifesta interferenza negli affari interni della Cina. Insomma, il solito repertorio delle accuse cinesi.
Intanto oggi il Dalai Lama sarà a Venezia, per ricevere anche lì la cittadinanza onoraria.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©