Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Cina: Hu Jintao lascia il G8 e torna a casa per la crisi degli uiguri


Cina: Hu Jintao lascia il G8 e torna a casa per la crisi degli uiguri
08/07/2009, 08:07

E' stata una decisione improvvisa, ma non completamente inaspettata: il Presidente cinese Hu Jintao lascia l'Italia, proprio alla vigilia del G8, lasciando alla guida della delegazione Dai Bingguo, Consigliere di Stato. Questo è successo a causa degli acontri etnici che stanno avvenendo nello Xinjian, la zona nord occidentale cinese, vicino al confine. Infatti in questa regione la metà della popolazione è aigura: una etnia turcofona e musulmana. Come ha fatto col Tibet, il governo sta procedendo alla cancellazione etnica di questa popolazione, incrementando la popolazione di etnia Han (cioè quella a cui appartiene la stragrande maggioranza dei cinesi). Ma gli uiguri non hanno un'autorità moderatrice come il Dalai Lama. E questa volta sono esplosi, con manifestazioni non violente, ma decise. E anche se la Polizia e gruppi di manifestanti Han stanno attaccando militarmente gli uiguri, la situazione resta molto tesa. Finora ci sono stati oltre 150 morti, per lo più uiguri, oltre 1000 feriti e sono state arrestate più di 1500 persone; a dimostrazione della tensione esistente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©