Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Cina: lettere false per screditare leader uigura


Cina: lettere false per screditare leader uigura
03/08/2009, 12:08

Rebiya Kadeer è una attivista della causa degli uiguri, quella popolazione (circa 20 milioni di persone) di etnia turca e religione per lo più islamica che vivono nella zona nord occidentale della Cina. E il governo cinese è deciso a screditarla in qualunque maniera. Prima l'ha accusata - insieme al World Uyghur Congress - di essere l'istigatrice dei tumulti che ci sono stati recentemente e che sono stati soffoicati nel sangue dall'esercito cinese. Dopo di che ha deciso di screditarla sul piano personale, pubblicando presunte lettere del figlio, della figlia e del fratello della donna. Lettere molto dure, che accusano la Kadeer di essere la responsabile morale dei morti del 5 luglio.
Ma la Kadeer ha respinto le accuse e il World Uyghur Congress  ha dichiarato che le lettere sono false.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©