Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

CINA: OTTO MONACI TIBETANI CONDANNATI IN PROCESSO SEGRETO


CINA: OTTO MONACI TIBETANI CONDANNATI IN PROCESSO SEGRETO
14/10/2008, 14:10

Finite le Olimpiadi e quella facciata di perbenismo che si era messa, la Cina continua nel suo agire irrispettoso di ogni diritto. E così oggi l'associazione "Free Tibet Campaign", da Londra, ci informa che otto monaci buddisti sono stati processati in Cina e condannati per un presunto attentato dinamitardo compiuto contro un ufficio governativo a Lhasa, a pene variabili tra i cinque anni e l'ergastolo. Ma al processo è stato impedito l'accesso sia ai parenti degli imputati e sia agli avvocati. Di conseguenza c'è da chiedersi cosa sia successo in quell'aula. E quando i legali hanno telefonato ai dipendenti del Tribunale, per avere informazioni, gli è stato risposto che non sapevano bene cosa fosse successo, ma che non era conveniente parlare della sentenza. Il che, per usare un eufemismo, lascia qualche dubbio sulla perfetta correttezza seguita persino in un sistema legale incivile come quello cinese.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©