Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Sono gli esponenti della setta "Dio Onnipotente"

Cina: parlavano della profezia dei Maya, arrestati in 100


Cina: parlavano della profezia dei Maya, arrestati in 100
18/12/2012, 12:07

PECHINO (CINA) - Come è noto, c'è una diceria che prevede la fine del mondo il 21 dicembre 2012, cioè tra pochi giorni, ricavata da una errata interpretazione del calendario in uso presso i Maya. E tra coloro che ci credono, coloro che "non ci credo, ma è vero" (come dice il titolo di una famopsa commedia napoletana), coloro che non ci credono, di questo argomento se ne è discusso in tutte le salse, su Internet, in Tv, ma anche nella vita reale. 
Ma questo non è stato permesso in Cina. Dove le autorità hanno deciso l'arresto di oltre 100 persone in sei province diverse, per attentato contro la sicurezza dello Stato. Gli arrestati sono appartenenti alla setta "Dio Onnipotente" e hanno diffuso ultimamente molti messaggi di stampo religioso (del tipo: "Pentitevi, prima della fione del mondo") in relazione alla profezia dei Maya. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©