Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Cina, ritornano le proteste dei tibetani


Cina, ritornano le proteste dei tibetani
09/03/2009, 09:03

Tornano le proteste di piazza dei tibetani nella provincia di Qinghai, nella Cina occidentale, alla vigilia del 50mo anniversario della fallita rivolta contro Pechino. Alcune bottiglie molotov sono state lanciate contro un'auto della polizia e un mezzo dei vigili del fuoco, senza causare vittime. A innescare la protesta di decine di tibetani della prefettura di Golog, dove tale minoranza molto numerosa, era stato il fermo di un residente a un posto di blocco della polizia cinese. In Tibet e nelle zone con presenze stabili di minoranze tibetane come il Golog sono state aumentate le misure di sicurezza in vista del 10 marzo, cinquantesimo anniversario della rivolta contro Pechino del 1959 che portò alla fuga in India del Dalai Lama. Truppe aggiuntive sono state schierate alle frontiere, lungo le arterie principali e a Lhasa e nelle altre città più importanti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©