Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Si analizzano casi di contagio interumano

Cina, sale a nove il numero delle vittime della aviaria

Test su due famiglie che si sarebbero trasmesse il virus

Cina, sale a nove il numero delle vittime della aviaria
10/04/2013, 09:17

PECHINO - Continua a salire il numero delle vittime provocato dalla nuova epidemia dell’influenza aviaria del ceppo H7N9.
In Cina il contagio non si placa, oramai sono nove le persone che hanno perso la vita dopo aver contratto l’influenza.
Per arrestare l’emergenza sanitaria, il governo e le autorità cinesi stanno sperimentando il vaccino che dovrebbe essere pronto in pochi mesi.
La parte del paese più affetta è quella orientale, gli ultimi dati parlano di 28 persone ammalate.
Intanto, sembra che siano quattro le persone  che ultimamente sono state contaminate dal virus, due a Shanghai e due nella provincia di Zheijiang, una di loro sarebbe in gravi condizioni.
Ancora indecisione e poca chiarezza sulla causa del contagio, sono stati fatti alcuni esami su diversi mercati in cui si vende pollame e , secondo le autorità sanitarie locali, sembra che i test siano risultati purtroppo positivi.
Dall’Oms si esclude per adesso che ci sia stato in queste circostanze casi di contagio interumano.
Tuttavia, in queste ore, si stanno tenendo degli esami specifici per analizzare due gruppi di famiglie che potrebbero esseri contagiati tra di loro, se così fosse, risulterebbe il primo caso di trasmissione del virus interumano.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©