Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Aperta inchiesta sulla vicenda

“Coles” lascia radio del tragico scherzo


“Coles” lascia radio del tragico scherzo
08/12/2012, 12:56

SYDNEY – Tutto era nato come uno scherzo ed ora si è trasformato in una tragedia.
Stiamo parlando della vicenda relativa alla segretaria dell’ospedale di Londra, caduta nel tranello di due dj radiofonici australiani che ieri si è tolta la vita forse per il troppo clamore suscitato dall’accaduto.
I due speaker si erano finti la regina Elisabetta II e il principe Carlo d'Inghilterra per ottenere notizie sulle condizioni di Kate Middleton, ricoverata nella struttura dove la donna lavorava.
Ora a causa delle critiche scatenatesi e per le conseguenze provocate dallo scherzo, la catena di supermercati “Coles”, che sponsorizza la trasmissione, ha annunciato di aver ritirato dalla programmazione tutti i propri spot a “2Day Fm”: emittente dove lavoravano i due dj radiofonici.
Sull'account Facebook di “Coles” si legge che: “Gli australiani sono davvero infuriati per le tragiche conseguenze della burla. Desideriamo comunicare che a “2Day Fm”è stato chiesto di cancellare tutti gli annunci pubblicitari del nostro gruppo”.
Intanto si è aperta un’inchiesta sull’accaduto.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©