Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

COLOMBIA, LE FARC PRONTE A LIBERARE SEI PRIGIONIERI


COLOMBIA, LE FARC PRONTE A LIBERARE SEI PRIGIONIERI
22/12/2008, 09:12

I guerriglieri delle Farc (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia) hanno annunciato che nei prossimi giorni libereranno sei prigionieri, sequestrati e detenuti da diversi anni nei campi della guerriglia mimetizzati nella giungla.

Si tratta di due esponenti politici, tre poliziotti e un soldato. Le Farc tengono in ostaggio ancora centinaia di prigionieri: alcuni, utili per chiedere un riscatto e finanziare la guerriglia, altri come merce di scambio per i compagni di lotta catturati dal governo. La dichiarazione non ha precisato la data in cui dovrebbe avvenire la liberazione, limitandosi a dire che, questa, si verificherà presto. Nel testo si sottolinea che quello delle Farc deve essere interpretato come un gesto di buona volontà per dare avvio a uno scambio di prigionieri con Bogotà. I tre poliziotti e il soldato saranno liberati per primi, dopo toccherà a un ex governatore e poi a un ex membro del parlamento. I prigionieri verranno consegnati a un membro del senato della sinistra colombiana. Il gruppo paramilitare combatte da oltre quarant'anni per rovesciare il governo colombiano e istaurare un modello marxista. Negli Anni '90 hano cominciato a ricorrere al mercato della droga per finanziare le attività dellla guerriglia. Negli ultimi anni le Farc hanno subito delle pesanti sconfitte determinate anche dalle numerose defezioni. L'ultima sconfitta, fortemente simbolica, è legata all'operazione di liberazione di Ingrid Betancourt. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©