Dal mondo / America

Commenta Stampa

Scoperti 16 Kg di 'neve' nelle copie di tre statue

Colombia, narcos si “affidano” a Botero per la cocaina


Colombia, narcos si “affidano” a Botero per la cocaina
14/03/2010, 10:03

COLOMBIA – Cocaina nell’impasto utilizzato per modellare statue. E’ solo l’ultimo, ovviamente in ordine di tempo, degli escamotage utilizzati dai narcos colombiani per nascondere la droga da esportare in Europa. Secondo quanto riferisce la BBC online, la polizia di Bogotà ha scoperto lo stratagemma poco prima che le statue, tre copie delle opere di Fernando Botero, fossero spedite a Madrid, dove erano destinate. Insieme all’argilla utilizzato per modellare le statue, gli agenti hanno scoperto 16 chilogrammi di sostanza stupefacente, destinata probabilmente ai mercati europei. Secondo un portavoce, è singolare che i narcos abbiano usato senza alcun riguardo le opere di uno scultore internazionale come Botero. La Spagna è una delle principali vie d'accesso all'Europa della cocaina proveniente dalla Colombia, primo produttore mondiale, con 430 tonnellate esportate nel 2008, secondo stime delle Nazioni unite.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©