Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Passaggio di consegne incruento al vice, che giurerà oggi

Colpo di Stato alle Maldive, il presidente si dimette


Colpo di Stato alle Maldive, il presidente si dimette
07/02/2012, 10:02

MALE' (MALDIVE) - Colpo di Stato improvviso nella capitale delle Maldive, Malè. La situazione era tesa da tempo, perchè i militari non hanno mai digerito che il presidente Maumoon Abdul Gayoom, da loro sostenuito, era stato sconfitto dopo 30 anni di dominio incontrastato, nel 2008, dall'attuale presidente Mohamed Nasheed. Da alcune settimane la situazione si era inasprita, dopo l'arresto di Abdulla Mohammed, capo delle corti penali. Nonostante la decisione di scarcerarlo, l'esercito questa mattina ha occupato la TV di Stato, anche se il loro portavoce, Abdul Raheem Abdul Latif , ha negato che questa sia la verità.
Ma Nasheed, che è stato in galera perchè perseguitato politico, ha deciso di non provare a resistere ed è apparso sugli schermi di Television Maldives, dove ha annunciato le sue dimissioni, spiegando che si dimette "perché non sono una persona che vuole governare con il potere".
In base a quanto riferito dall'amasciatore italiano nello Sri Lanka, competente anche per le isole, la quarantina di italiani che vivono nel'arcipelago stanno bene, anche se gli è stato consigliato di restare in casa. DIfficile invece sapere quanti turisti italiani siano in questo momento lì, dato che vanno e vengono. Tuttavia la decisione di Nasheed di andarsene senza provare ad usare la forza, dovrebbe garantire di mantenere la situazione tranquilla.
E' atteso per oggi il giuramento, come nuovo presidente di Waheed Hassan.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©