Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ora i due rischiano 94 anni di carcere

Confermato l'arresto dei due genitori che hanno incatenato in casa i 13 figli


Confermato l'arresto dei due genitori che hanno incatenato in casa i 13 figli
19/01/2018, 18:39

CALIFORNIA (USA) - Il Tribunale ha confermato l'arresto di David e Louise Turpin, la coppia che teneva in catene i propri figli (ben 13), in stato di sporcizia e denutrizione. I due - che rischiano 94 anni di carcere a testa - si sono dichiarati "non colpevoli", ma resteranno detenuti fino al processo. 

Intanto si vengono a sapere i dettagli di quanto avveniva. I bambini non sono mai andati a scuola e non presentano alcuna istruzione, hanno difficoltà persino a pronunciare semplici parole. Inoltre vivevano prigionieriin casa (tre di loro erano incatenati al letto) e in grave stato di malnutrizione. Potevano mangiare oslo una volta al giorno, mentre i genitori mangiavano regolarmente cibi a ai figli erano proibiti. Così come era proibito loro giocare con alcuni giocattoli trovati in casa ancora imballati nelle confezioni originali. Era permesso ai figli di fare una sola doccia l'anno e venivano puniti se si lavavano le mani oltre il polso. Inoltre avevano accesso limitato al gabinetto, come dimostra il fatto che la stanza in cui sono stati trovati era intrisa di urina. 

Una situazione che ha spinto il procuratore ad aggiungere, ai vari capi di imputazione, anche quello di tortura su tutti i 13 ragazzi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©