Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Tra le vittime 57 bambini

Congo: esplode autocisterna, 200 morti e 100 feriti


Congo: esplode autocisterna, 200 morti e 100 feriti
03/07/2010, 14:07

Sono più di duecento le persone che hanno perso la vita in un incidente avvenuto questa notte nella Repubblica democratica del Congo. Ma non basta, nel villaggio di Sange si contano anche cento feriti. Tra le vittime ci sarebbero cinquantasette bambini.

Questo terribile bilancio è dovuto all’esplosione di un’autocisterna piena di benzina che, ribaltandosi, ha preso fuoco, incendiando le case del villaggio.
“Il camion proveniva dalla Tanzania” – ha detto Vincent Kabanga, portavoce del governo della provincia del Kivu Sud – “quando si è ribaltato c’è stata un’esplosione e le fiamme hanno raggiunto l’intero villaggio”.

Teresina Caffi, missionaria italiana, ha raccontato che nel momento dell’esplosione molte persone cercavano di prelevare carburante dal mezzo rovesciato. “Secondo le informazioni che abbiamo raccolto, un convoglio di 5 camion cisterna stava attraversando il centro del villaggio di Sange, quando uno di questi si è rovesciato” – ha confermato la missionaria all’agenzia cattolica Fides – “la folla si è precipitata a raccogliere il carburante, un po' come avviene in Nigeria. All'improvviso una fiammata, forse dovuta da un mozzicone di sigaretta, ha provocato l'esplosione. Al centro di Sange vi è un mercato molto frequentato, si teme dunque che il bilancio della tragedia sia molto alto. Secondo la radio locale, i morti potrebbero essere addirittura 300''.

Marcelin Cisambo, governatore della provincia, ha dichiarato che qualcuno è stato ucciso mentre tentava di rubare il carburante, ma la quasi totalità delle vittime ha perso la vita guardando i mondiali in tv.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©