Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Ma le onlus restano ottimiste per il futuro

Congo: tornano a casa le coppie italiani, ma senza figli


Congo: tornano a casa le coppie italiani, ma senza figli
11/01/2014, 10:46

KINSHASA (CONGO) - Alla fine, le coppie italiane andate in Congo per adottare un bambino dovranno tornare a casa a mani vuote. E' questa la decisione, dopo due mesi in cui gli italiani sono rimasti bloccati nel Paese africano a causa delle novità introdotte dal governo di Kinshasa. Infatti, a causa di alcune irregolarità che sono state riscontrate nelle adozioni (non verso l'Italia, comunque), il governo ha deciso di bloccare tutte le procedure per un anno, fino a settembre 2014. 
Tuttavia, assicurano le onlus presenti sul territorio, la storia non finisce qua: loro continueranno a lavorare, insieme al governo, per sbloccare la situazione. E in questo senso hanno già avuto assicurazioni che, quando sarà possibile, le prime domande che verranno esaminate saranno proprio quelle degli italiani, che sono state debitamente compilate e presentate, secondo le leggi locali.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©